Morbo di Parkinson vs CBD

Il Morbo di Parkinson è una malattia neurodegenerativa incurabile. Secondo gli studi, il CBD potrebbe dare sollievo dai sintomi del morbo e migliorare la qualità generale della vita delle persone che ne sono affette.
Il Morbo di Parkinson è la seconda malattia neurodegenerativa più diffusa, dopo il Morbo di Alzheimer. Causa tremori muscolari, rigidità e problemi motori.
Il CBD è popolare tra i malati di Parkinson in quanto offre diversi benefici perchè allevia le cause della malattia e diversi degli effetti collaterali più comuni.
Il CBD riduce la neuroinfiammazione; allevia gli effetti collaterali come tremori muscolari, depressione, insonnia e ansia; migliora la produzione di dopamina; supporta le diversità del microbioma sano.
Non esiste cura per il Morbo di Parkinson, la maggior parte delle terapie disponibili, incluso il CBD, servono a rallentare il progredire della malattia e a gestire i sintomi. Il CBD può essere un'opzione eccellente in entrambi i casi. La maggior parte dei malati ne usa una dose elevata per periodi prolungati.

(DailyCBD/blog/Justin Cooke 11/2019)